3 fantastiche spiagge naturali in Brasile

La costa brasiliana è piena di belle spiagge, ma tra queste ce ne sono alcune che spiccano per le proprie qualità ambientali, che fanno parte di ecosistemi naturali delicati e su cui vengono esercitate forti politiche di rispetto per la natura. Ecco 3 di queste fantastiche spiagge del Brasile.

Spiaggia di Ilha Grande, in Brasile.

Fernando de Noronha: è una di quelle destinazioni che possono coniugare perfettamente turismo ed ecologia, un arcipelago formato da 21 isole nello stato brasiliano di Pernambuco, a 350km circa da Natal. È un luogo di natura pura, dichiarato Parco Nazionale Marino nel 1989, ideale per le immersioni in profondità e per lo snorkeling, con una temperatura dell’acqua intorno ai 28°C dove spesso è possibile avvistare tartarughe marine e delfini. Ogni visitatore che arriva in questa parte dell’Atlantico deve pagare un’apposita tassa ambientale ed in generale si tratta di una destinazione abbastanza costosa, anche perchè difficile da raggiungere, ma che ripaga con le meraviglie naturali che offre.

Ilha Grande: è una delle località balneari che meglio si relaziona con il proprio ecosistema, nella baia omonima di fronte alla costa di Rio de Janeiro. Oltre al turismo, l’attività principale è la pesca ed il suo centro cittadino più grande è Vila do Abraão, che conta appena 3mila abitanti e vi si concentrano la maggior parte dei servizi turistici. La gente spesso parla di Ilha Grande come “i caraibi brasiliani” e sono molto famose le spiagge di Dois Rios, Aventureiro, Lopes Mendes e Parnaioca sul versante atlantico, e Laguna Azul, Laguna Verde, Das Palmas, Araçatiba e Saco de Céu su quello continentale. Su quest’isola, che fino al 1994 era una colonia penale, ci sono anche zone di montagna e boschi, offre un ambiente naturale che permette di allontanarsi dalla vita moderna perchè possibile circolare solo a piedi o in biciletta, senza auto o altri mezzi di trasporto.

Jericoacoara: è un antico villaggio di pescatori del nord-est, a 300km da Fortaleza, che fa parte delle ecospiagge brasiliane, dove si arriva attraversando le dune e la spiaggia, solitamente con un fuoristrada. È un’oasi tra le dune di sabbia bianca nel cuore del Parco Nazionale di Jericoacoara, dove l’acqua è sempre calda ed ha colori che vanno dal verde smeraldo al blu. Per i suoi venti è un luogo amato particolarmente da chi pratica windsurf e kitesurf.