Aberdeen in Scozia

Aberdeen è una delle più antiche città della Gran Bretagna e la terza più grande della Scozia dopo Edimburgo e Glasgow, una città pittoresca, vivace e caratterizzata da una particolare architettura del suo centro storico. Nonostante la sua antichità, il fatto di essere un porto commerciale negli ultimi due secoli l’ha resa moderna e vibrante, piena di ristoranti, pub, teatri ed un attivo quartiere portuale.

I suoi edifici più belli che vanno dal XV al XIX secolo, gallerie d’arte e musei, i parchi e le spiagge dei dintorni sono le principali attrazioni di questa città scozzese, da cui possiamo anche organizzare interessanti escursioni nei suoi dintorni per conoscere meglio la terra del whiskey in uno dei luoghi più eleganti della Scozia.

Aberdeen in Scozia.

8 luoghi da visitare ad Aberdeen

La Cattedrale di St Machar: prende il nome da un santo celtico del VI secolo, Macario, e ad Aberdeen continua ad essere chiamata cattedrale pur essendo ormai solo una chiesa. Risale alla fine del XIII secolo ed è sorta nello stesso luogo in cui San Macario costruì un santuario; ha una facciata particolarmente bella, affiancata da due torri slanciate, il suo piccolo cimitero ed un soffitto decorato con stemmi ed archi gotici.

La Chiesa di San Nicola (Kirk of St Nicholas): è una delle più belle ed antiche chiese di Aberdeen, costruita nel XII secolo, a suo tempo era uno dei principali centri religiosi della Scozia. È possibile accedervi attraverso il portico che si trova su Union Street e vi si possono apprezzare alcune caratteristiche medievali, tra cui alcune tombe e opere d’arte al suo interno.

Università di Aberdeen: fondata alla fine del XV secolo, è la terza più antica di Scozia. I suoi edifici più rappresentativi sono la King’s College Chapel, sicuramente la struttura più bella fra quelle che compongono l’università, ed il Marischal College.

Museo Marittimo di Aberdeen: offre il meglio della storia marittima di questa città portuale ed il suo forte legame con il mare. Si trova nella zona di Shiprow, con una vista mozzafiato sul porto. Potremo conoscere l’importanza della pesca o le origini delle costruzioni navali che tanto hanno dato alla città di Aberdeen, dispone anche di un negozio di souvenir ed una caffetteria, l’ingresso è gratuito.

Aberdeen Art Gallery: questa galleria si trova in un magnifico edificio della fine del XIII secolo ed è stata inaugurata nel 1885. Ha un’interessante collezione di arte moderna, soprattutto scozzese, con un’ampia mostra di pittura post impressionista ed una collezione di argenti locali.

Duthie Park: è il parco più famoso della città ed anche il luogo ideale per riposare tra una visita turistica e l’altra; prende il nome da Lady Elizabeth Duthie, che lo ha creato nel 1881. Tra le sue attrazioni risaltano il Giardino d’inverno, la collezione di piante tropicali e cactus, il Giardino delle rose ed il Giardino giapponese; c’è anche un piccolo lago dove fare un giro romantico in barca, un parco giochi per i più piccoli, ponti e passerelle che lo rendono molto pittoresco ed un ristorante.

Ponte O’Balgownie: costruito in pietra arenaria e granito, questo ponte ad arco unico attraversa il fiume Don dal XIV secolo, anche se il suo aspetto attuale risale alle riforme del XVII secolo. Consigliato visitarlo per avere una bella vista del fiume e del tramonto.

Casa di Provost Skene: costruita nella metà del XVI secolo, questa casa è una delle piccole gallerie d’arte che si possono visitare ad Aberdeen ed in passato era la dimora del sindaco Skene. Il suo aspetto esteriore solido non ha nulla a che vedere con le belle sale che possiamo vedere all’interno, con i mobili dell’epoca, una sala da pranzo georgiana, un dormitorio del XVIII secolo, oltre ad una serie di dipinti ed una collezione di costumi dell’epoca che sono le principali attrazioni.

Da Aberdeen è possibile pianificare un percorso che porti a visitare le terre locali del whiskey e le sue distillerie, le Grampian Highlands, magari con l’aiuto di un ufficio del turismo. Una di queste destinazioni turistiche più visitate è Glenfiddich, raggiungibile in circa un’ora di auto, ma nei dintorni ci sono anche diversi castelli oppure possiamo scegliere di percorrere la costa lungo il Mare del Nord.