Alla scoperta del Liechtenstein

Il Liechtenstein non è certamente una delle destinazioni turistiche più gettonate e spesso un tour nel piccolissimo Principato di appena 160kmq viene incluso in un viaggio in Svizzera o in Austria, i due paesi tra i quali è racchiuso. Famoso per essere un paradiso fiscale, ma anche per la sua posizione alpina con splendidi paesaggi, la lingua ufficiale del Liechtenstein è il tedesco mentre la sua moneta ufficiale è il Franco svizzero, anche se l’Euro è comunemente accettato ed i cittadini europei possono muoversi liberamente in tutto il territorio nazionale grazie agli accordi di Schengen.

Il castello di Vaduz in Liechtenstein.

La piccola città capitale del Liechtenstein, Vaduz, ha alcune delle principali attrazioni del paese, tra le quali spicca senza dubbio il Castello del Principe, protagonista della maggior parte delle raffigurazioni sulle cartoline nazionali. Anche se costruito in epoca medievale, con il tempo sono state aggiunte due ulteriori ali, una in stile rinascimentale ed un’altra in stile neoclassico. Per la sua posizione privilegiata e strategica, sarà sicuramente oggetto di tante foto del nostro viaggio.

Tra i vari edifici del centro di Vaduz, la Cattedrale merita indubbiamente una visita, ma anche il Museo dell’Arte del Liechtenstein, il Museo Nazionale ed il Museo Filatelico. Il centro cittadino della capitale è anche il luogo ideale in cui gustare la rinomata gastronomia locale o assaggiare qualcuno dei grandi vini prodotti in questo piccolissimo territorio nel cuore dell’Europa. La capitale del Liechtenstein è anche il punto di partenza perfetto per escursioni verso le zone più rurali del paese, verso le cime montuose o lungo le rive del Reno. Durante l’inverno è un’ottima meta per chi ama sciare o predilige i paesaggi alpini, ma anche durante l’estate può essere una buona scelta per chi è alla ricerca di una destinazione fresca, con bei paesaggi naturali ed una temperatura media che difficilmente supera i 25 gradi.