Cosa vedere in Galizia, Spagna

La Spagna è un Paese molto grande e vario, ricco di bellezze paesaggistiche tra cui spicca la regione della Galizia, pur essendo una delle mete meno frequentate dai turisti. La regione nordoccidentale della penisola iberica ha un fascino unico e straordinario, specialmente per chi viaggia in auto e, dopo aver attraversato le aride pianure della Spagna centrale, si ritrova tra rigogliosi boschi, montagne nebbiose ed un territorio attraversato da vari fiumi.

La Galizia, in Spagna.

Lungo la costa frastagliata la natura è ancora abbastanza selvatica, con maestose scogliere molto simili ai fiordi scandinavi; è proprio lungo la costa che si trova la maggior parte delle località, i cui abitanti si dedicano quasi completamente alla pesca ed al turismo. Le spiagge galiziane sono tra le mete preferite dai surfisti, perchè molto ampie e spesso battute dai venti e dalle onde dell’Atlantico. Ma la Galizia non offre solo splendidi paesaggi ma anche città ricche di storia e di arte, come La Coruña, la più grande città della regione famosa per le sue gallerie, i balconi chiusi dalle verande bianche, la Torre di Ercole, il più antico faro in attività ed altri monumenti storici che meritano indubbiamente una visita a questa città.

In Galizia non possiamo dimenticare anche Santiago de Compostela, tappa finale dell’antico Cammino di Santiago, pellegrinaggio di fede che si compie fin dal medioevo attraverso Francia e Spagna da tutta Europa per giungere al magnifico santuario-cattedrale dove si trova la tomba di San Giacomo, in un centro storico dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Per visitare al meglio la meravigliosa Galizia, ci si può organizzare in un tour della Spagna settentrionale, meglio se in concomitanza con le varie feste locali, che si tengono però soprattutto in primavera ed in estate.

9 luoghi da visitare in Galizia

☑ Isole Cies

Le Isole Cies sono un incredibile Parco Nazionale Marittimo-Terrestre nella baia di Vigo, uno dei luoghi più belli di tutto il paese che i Romani chiamavano “isole degli dei”. L’arcipelago di Cies è formato da 3 isole che fanno parte del Parco Nazionale delle Isole Atlantiche, un paradiso di spiagge incontaminate e acque cristalline, con un ambiente naturale unico di fauna e flora selvatiche.

Le isole Cies in Galizia, Spagna.

Una visita alle Isole Cies è ideale per fare escursioni con la famiglia o per cercare spiagge poco affollate. Si può fare un’escursione di un giorno in barca a Cies o noleggiarne una a Vigo, oppure trascorrere un intero weekend in un campeggio delle isole.

☑ Faro di Finisterre

È il faro più occidentale d’Europa, costruito nel 1853 a 138 metri sul livello del mare. Il capo omonimo su cui sorge è stato considerato per migliaia di anni “la fine del mondo”, al di là del quale c’era una regione abitata da mostri marini e chissà quanti altri pericoli. Rappresenta un punto strategico conosciuto dai navigatori di tutto il mondo, il raggio della sua luce può essere visto fino a 65Km per avvisare della vicinanza ad una costa estremamente insidiosa per le imbarcazioni.

Il faro di Capo Finisterre in Spagna.

☑ Sentiero Caminos do Mar da Ponteceso a Corme

Il tratto più suggestivo della zona costiera galiziana è denominato Costa della Morte, che oltre alle alte scogliere ha anche un paesaggio di dune all’estuario dell’Anllons. Il modo più affascinante per conoscerla è il percorso Caminos do Mar che parte da Ponteceso, città natale del poeta galiziano Eduardo Pondal, e raggiunge Corme, dove si può visitare il Museo di Arte Contemporanea della Costa delle Morte.

☑ Torre di Ercole

La Torre di Ercole è una torre e un faro situato su una collina nella penisola della città di La Coruña che un’altezza di 57 metri, risalente al I° secolo. Ha il privilegio di essere l’unico faro romano ed il più antico in funzione nel mondo. Per altezza è il terzo faro di Spagna e nel 2009 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

La torre di Ercole a La Coruña.

L’attuale facciata della torre è il risultato di una ristrutturazione neoclassica effettuata nel XVIII secolo. Nel 2008 è stato gemellato con la Statua della Libertà di New York e con il Faro del Morro a L’Avana, il più antico d’America e uno degli emblemi di Cuba.

☑ Granaio di Carnota

Il granaio di Carnota fa parte di un complesso architettonico e storico di grande importanza e bellezza, insieme ad una magnifica casa padronale, una colombaia e la stupenda chiesa di Santa Comba. È uno dei più grandi granai di Spagna, lungo quasi 35 metri, uno degli edifici più originali ed unici nel nord-ovest della penisola iberica. I granai sono stati utilizzati per secoli per conservare i raccolti, in particolare di mais e patate, perchè erano costruiti in modo da non avere umidità ed una buona ventilazione, dove al buoi gli alimenti duravano più a lungo.

☑ Spiaggia delle Cattedrali a Ribadeo

La Spiaggia delle Cattedrali è il nome turistico della spiaggia di Aguas Santas, una località della città galiziana di Ribadeo, sulla costa della provincia di Lugo. È conosciuta con questo nome per l’aspetto delle sue scogliere: la caratteristica della spiaggia sono archi e grotte attraversabili a piedi durante la bassa marea. Con l’alta marea la spiaggia è relativamente piccola, dalla sabbia fine e comunque adatta alla balneazione.

La spiaggia della Cattedrali a Ribadeo.

☑ Centro storico di Tui

La città di Tui o Tuy si trova su un promontorio che domina la conca del Miño. Per la sua posizione strategica è stato un luogo importante fin dall’epoca Romana, essendo un punto di transito della via che univa Braga con Astorga e che fa parte del Cammino. Il centro storico di Tui conserva monumenti di grande valore, come i resti della muraglia, la cattedrale fortificata, la galleria delle Clarisse, la cappella della Misericordia, l’antico ospedale per poveri e pellegrini (oggi diventato Museo Diocesano di Tui-Vigo) o il monastero di San Domenico.

☑ Cattedrale di Santiago de Compostela

Ospita la tomba di San Giacomo e per questo motivo è diventata una delle principali mete di pellegrinaggio nel mondo, seguendo il percorso del Cammino di Santiago. Nel 1896 è stato dichiarato Bene di Interesse Culturale, come tutto il centro storico di Santiago de Compostela che si concentra attorno alla cattedrale ed è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1985. Tutti gli amanti dell’arte apprezzeranno una visita a questo luogo di culto cattolico, unico anche per i tanti stili architettonici.

La Cattedrale di Santiago de Compostela in Spagna.

☑ Mura romane di Lugo

Le mura romane di Lugo circondano il centro storico di questa città galiziana perchè qui vi era l’antica città romana di Lucus Augusti, fondata dal console Paolo Fabio Massimo per conto dell’imperatore Augusto nel 13 a.C., per annettere definitivamente il nordovest della penisola iberica all’Impero Romano.

Le mura sono lunghe 2266 metri, sormontate da 85 torri, e delimitano il centro storico di Lugo. In passato sono state considerate un ostacolo per la crescita e lo sviluppo della cittadina, ma ora sono un monumento integrato nella struttura urbana e naturalmente fonte di ricchezza turistica.