Cresce ancora il turismo sostenibile

Diversi settori turistici stanno lavorando e collaborando tra di loro per favorire la crescita del turismo sostenibile nel mondo: catene alberghiere, compagnie aeree e imprese di microcredito che aumentano i propri sforzi per un’evoluzione in questo senso, premiate dal Consiglio Mondiale dei Viaggi e Turismo (World Travel & Tourism Council) nell’ambito degli awards Tourism for Tomorrow.

Nel corso del vertice tenutosi in Brasile, a Florianopolis, gli scorsi 15 e 16 maggio, il WTTC ha assegnato i premi alle imprese che stanno lavorando maggiormente in questa direzione.

Per la categoria Destination Stewardship il premio è stato vinto dal Gruppo Puntacana, che lavora da quasi tre decenni nella gestione del turismo sostenibile in Repubblica Dominicana, ammistrando le più importanti infrastrutture turistiche del luogo nel rispetto dell’habitat naturale ed aiutando la popolazione locale a migliorare il proprio tenore di vita. Gran parte delle infrastrutture del luogo sono state sviluppate dalla società, che gestisce anche l’aeroporto internazionale di Punta Cana, due scuole ed altre strutture, nel rispetto della cultura locale e fornendo gratuitamente servizi medici per i cittadini della zona.

Il premio Conservation, per la conservazione naturale, è stato assegnato alla compagnia aerea del Costa Rica NatureAir, che lavora in CentroAmerica realizzando viaggi ecoturistici. La compagnia nel 2004 ha fissato nuovi standard per le pratiche sostenibili nel settore delle compagnie aeree, compensando il 100% delle proprie emissioni di gas serra attraverso il rimboschimento e la conservazione delle foreste pluviali tropicali nella penisola di Osa. NatureAir ha anche contribuito allo sviluppo di carburanti alternativi ed utilizza per i propri velivoli carburante biodiesel al 100%.

Nella categoria Community Benefit il premio è andato alla fondazione Zakoura per il micro credito in Marocco, che nel 2003 ha lanciato un programma per lo sviluppo del turismo rurale, focalizzato su quattro settori: alloggi, ristoranti, prodotti locali ed attività per il tempo libero. La fondazione adatta i prestiti alle necessità dello sviluppo turistico di ogni zona, seguendo quelle che sono le reali necessità delle imprese ed evitando un eccesso di offerta.

Il premio della categoria Global Tourism Business è andato invece a Marriott International, una delle più grandi catene alberghiere del mondo, che si è impegnata per la protezione della Foresta Amazzonica ed in un’ampia strategia di conservazione ambientale: riduzione del consumo di carburante ed acqua, installazione di pannelli solari, formazione dei dipendenti al rispetto dell’ambiente ed altre iniziative.