Ecoturismo alle Galapagos

Spettacolari paesaggi vulcanici, una fauna ricchissima che ha reso famoso questo arcipelago ed incredibili spiagge incontaminate: ecco cosa offre questo angolo protetto di Ecuador. Ma per godere veramente dell’ecoturismo alle Galapagos bisogna essere disposti a camminare molto e, soprattutto, a spostarsi da un’isola all’altra in piccole imbarcazioni, in tragitti che possono durare anche un paio d’ore e non sempre in condizioni confortevoli.

Ecoturismo alle Isole Galapagos

Intorno al molo principale di Puerto Ayora sull’isola di Santa Cruz è piano di agenzie che offrono escursioni e tour che possono essere concordati in base ai propri interessi ed al tempo a disposizione. Ma bisogna anche stare attenti al clima, perchè qui comanda ancora la natura e l’agenda dei visitatori vi si deve adattare.

La popolazione locale delle isole è molto cordiale con i turisti e sempre disposta a fare da guida nelle escursioni. Da Puerto Ayora, la città più popolata dell’arcipelago, si può raggiungere Isla Isabela, l’isola più grande delle Galapagos, in circa due ore di navigazione, ammirando paesaggi costieri pieni di mangrovie o facendo snorkeling per vedere pesci dai colori incredibili, razze o piccoli e pacifici squali. È possibile anche farsi raccontare le tristi storie sulla vecchia prigione, che alla metà del secolo scorso sorgeva su Isla Isabela, dove pericolosi detenuti erano costretti ai lavori forzati.

Un altro luogo imperdibile è Isla Floreana, secondo le leggende abitata dai pirati che cacciavano tartarughe e balene; oppure Fernandina, l’isola più lontana a ovest, con spiagge di sabbia nera e attività vulcanica. Il maggior sviluppo turistico è quello di Isla Santa Cruz, che ormai ha un’offerta talmenta ampia che va dagli hotel a cinque stelle agli alloggi economici in case-famiglia. Una delle attrazioni più famose di Santa Cruz è Tortuga Bay, una spiaggia dalla sabbia bianca e mare calmo e trasparente che si raggiunge a piedi dopo una camminata di circa mezz’ora, che per qualcuno può essere troppo estenuante sotto il caldo sole, e non è frequentata dai locali proprio per via del cammino.

Il luogo è ideale per fotografie panoramiche e per seguire da vicino gli uccelli, che non hanno paura dei turisti. Se rimanete fino al tramonto potete ammirare uno degli spettacoli tropicali più belli, dove i colori caldi del sole man mano si fondono e con quelli freddi del cielo e della notte, ma non dimenticate qualcosa contro le zanzare che vi faranno sentire sicuramente la loro presenza.

Un po’ più lontano si trova la spiaggia di Garrapatero, un posto speciale per lo snorkeling dove l’unica compagnia sono gli uccelli, le iguane e gli abitanti del mare. All’interno di Santa Cruz è possibile fare un’imperdibile escursione ai crateri dei vulcani chiamati Los Gemelos, separati solo da una strada tra i boschi di scalesia ed altre piante endemiche.