Il Carnevale di Rio de Janeiro

Il Carnevale è sicuramente la festa nazionale più popolare in Brasile ed in particolare a Rio de Janeiro, la città che può essere considerata la capitale mondiale del Carnevale, che è anche l’evento turistico più importante di Rio, che ogni anno attira migliaia di turisti affascinati dall’allegria, dalla musica e dalla festa che questo evento scatena.

Il Carnevale a Rio de Janeiro nel Sambodromo.

Questa festa popolare si verifica ogni anno quaranta giorni prima di Pasqua, durante i quattro giorni che precedono il Mercoledì delle Ceneri, che segna l’inizio della Quaresima. Durante queste vacanze la città di Rio de Janeiro si trasforma completamente e lo spirito di festa si impadronisce delle strade dove tutti i carioca, senza nessuna distinzione sociale o di età, festeggiano insieme il Carnevale.

Questo evento genera una vera industria turistica e del divertimento, dato che moltissime attività sono impegnate nella produzione dei costumi, delle decorazioni e dei materiali per i carri allegorici, procurando del lavoro temporaneo a migliaia di tecnici, artisti e sarte, senza dimenticare l’impegno per le scuole di samba e tutto il necessario per le sfilate nei viali.

Naturalmente per viaggiare a Rio in questa settimana bisogna prenotare con largo anticipo, perchè di solito per queste date tutti i possibili alloggi sono completamente pieni ed i prezzi degli alberghi e degli altri servizi tendono a salire parecchio.

La tradizione carnevalesca di Rio ha origini europee, iniziata con l’arrivo degli immigrati portoghesi nel XVII secolo, mentre i balli in maschera ed i gruppi di suonatori si sono aggiunti successivamente, a metà del XIX secolo. I primi club dedicati al Carnevale nascono nel 1855 e negli anni successivi nascono i cordões, le comparse che festeggiavano il Carnevale con musica e balli per le strade, i precursori delle moderne scuole di samba.

I carri allegorici che sfilano nel sambodromo hanno avuto origine solo all’inizio del XX secolo, quando erano semplici cortei di auto addobbate che accompagnavano i cordões. Una sfilata non proprio ufficiale ebbe luogo nel 1932 ma solo tre anni dopo se ne realizzò una ufficiale in una grande piazza di Rio. Il cambiamento più importante ci fu nel 1984, quando si decise di spostare la parata a Passarela do Samba, oggi chiamata Passarela Professor Darcy Ribeiro e conosciuta in tutto il mondo come Sambodromo, che ha la capacità di ospitare 62mila persone.

La cosa più rappresentativa del Carnevale di Rio è sicuramente la sfilata delle scuole di samba, organizzata come una gara di campionato in cui i diversi gruppi fanno a gara per essere la scuola dell’anno. Le scuole rappresentano quasi ogni quartiere di Rio e si preparano per tutto l’anno, con coreografie, musiche, costumi e carri per poi competere in estate (in Brasile il Carnevale è in estate!) nel famoso sambodromo.

L’evento principale della sfilata si svolge nell’arco di due notti: la domenica sfilano sette scuole ed il lunedi le sette successive. Ogni scuola, ogni anno, sceglie un tema che poi viene sviluppato dai coreografi, dai ballerini, dai musicisti, ed ogni membro porterà tutta la sua arte ed il suo impegno per fare di quei minuti della sfilata un’esperienza indimenticabile.