La vulcanica isola di Pantelleria

L’isola di Pantelleria è formata da un ricco ambiente di origine vulcanica tra la Sicilia e la Tunisia, prezioso punto strategico e commerciale per secoli, luogo turistico ideale dove rilassarsi e godersi la natura piena di rocce vulcaniche, vegetazione e sorgenti termali.

Sull’isola ci sono ancora i segni della sua fervida attività eruttiva: 47 piccoli vulcani sono ancora ben visibili, oltre a torri di lava e paesaggi modellati dalla sua presenza, come la macchia mediterranea del Khaggiar o la Ballata dei Turchi, l’approdo naturale utilizzato dai saraceni.

Isola di Pantelleria.

Le attività principali di Pantelleria sono legate all’acqua, come i bagni nelle acque termali, in vasche naturali scolpite nelle rocce vulcaniche. È un luogo perfetto per praticare lo snorkeling o le immersioni subacquee, grazie alla acque cristalline e la ricchezza sottomarina della zona, mentre una gita in barca permette di ammirare il suo affascinante litorale da lontano. I più sedentari possono godere della bellezza delle sue spiagge, pulite e per niente affollate, naturalmente di rocce e colate laviche, non di sabbia.

Tra le zone imperdibili di Pantelleria c’è il Parco Naturale della Montagna Grande, considerato il cuore verde dell’isola dove ci sono oltre seicento varietà di piante e nidificano varie specie di uccelli, alcune delle quali sono caratteristiche come il Beccamoschino o la Cinciarella Algerina. Tra i luoghi più particolari ci sono lo Specchio di Venere, un lago di origine vulcanica in parte alimentato da sorgenti termali, e l’Arco dell’Elefante, un arco naturale in pietra che si protende nelle acque del mare.

La popolazione dell’isola è scarsa, poco più di 7mila abitanti raggruppati in undici distretti rurali di dammusi, le tipiche case isolane costruite in pietra con i tetti di colore bianco e leggermente a cupola, che si dedicano prevalentemente alla coltivazione di agrumi e vigneti di Moscato di Pantelleria, da cui si produce il famoso passito e lo zibibbo.

Assaggiare i vini di Pantelleria è essenziale per chi visita l’isola, meglio ancora con i piatti della cucina locale che combinano il meglio della tradizione italiana ed araba in un prelibato mix culturale. I piatti più tipici sono i ravioli amari con ricotta e menta, il cous cous di pesce, il pesto crudo alla pantesca o i mustazzoli di Pantelleria, dolci con semola, miele, cannella ed altri squisiti ingredienti.