L’arcipelago Fernando de Noronha in Brasile

Molte volte per i nostri viaggi pensiamo alle destinazioni più conosciute, ignorandone altre che spesso sono di maggiore bellezza e interesse. Nel caso del Brasile per esempio, conosciamo tutti Rio de Janeiro, San Paolo, Fortaleza, etc. e se dovessimo decidere di organizzare un viaggio in quel meraviglioso paese sicuramente sceglieremmo anche noi uno di questi luoghi. Tra quelli meno noti c’è invece l’arcipelago Fernando de Noronha, un gruppo di 21 isole nell’Oceano Atlantico con le migliori spiagge del Brasile ed un paesaggio naturale senza eguali.

Fernando de Noronha, Brasile.

Questo gruppo di isole si trova a circa 350 km dalle coste brasiliane e furono scoperte nei primi anni del XVI secolo, passando in breve tempo sotto il dominio inglese, francese, olandese e portoghese. Tra queste calette e grotte in roccia natuale, i pirati nascondevano le proprie imbarcazioni dopo gli assalti, aiutati dalla singolare orografia di questi luoghi. Dal 2001 sono Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO per il caratteristico ecosistema, che ospita tra le varie specie faunistiche anche delfini, tartarughe, albatros ed altre specie endemiche di uccelli.

Oggi le isole, in particolare la maggiore di esse che da il nome all’arcipelago, sono visitate soprattutto dagli amanti delle immersioni, surfisti e coppie innamorate che vogliono trascorrere una vacanza romantica. Qui secondo molti brasiliani c’è la più bella spiaggia di tutto il Brasile, Praia do Sancho: palme, le onde di alcuni metri che si infrangono sulla sabbia, gli albatros nel cielo, il verde della vegetazione che incontra il turchese del mare. Uno scenario unico nel suo genere, ma salvaguardato anche dalla difficoltà di accesso e dall’attento controllo delle autorità turistiche. Un’altra delle più belle spiagge dell’isola è quella di Conceição, molto popolare sia fra gli isolani che fra i turisti. È il luogo ideale per fare surf, nuotare o anche solo per divertirsi al mare e contemplare lo splendido tramonto.

Ci sono numerose imbarcazioni, generalmente da 15 passeggeri, che effettuano dei tour giornalieri verso le isole più piccole, con delle soste per nuotare o immergersi. Per muoversi sull’isola, nonostante si possa anche fare a piedi, è raccomandato noleggiare una buggy data la particolare conformazione del territorio, con colline, grotte, scogliere a strapiombo e spiagge esotiche. Per brevi spostamenti ci sono anche dei taxi. Non dimenticate la crema solare perchè il sole di Fernando de Noronha è sempre molto forte.