Natale in Germania

In Germania sono presenti gran parte delle tradizioni e delle usanze di Natale che conosciamo ed abbiamo anche in Italia, dato che questa grande festa cristiana ha avuto un’evoluzione praticamente simile alla nostra. Tuttavia in Germania ci sono alcune tradizioni che rendono il periodo natalizio un’esperienza coinvolgente anche per i viaggiatori.

Natale in Germania

Le festività natalizie iniziano le quattro settimane precedenti il Natale, con il periodo dell’Avvento che in Germania è molto più sentito che altrove, molto significativo e con un profondo simbolismo cristiano. Durante le prima della delle quattro domeniche precedenti le festività natalizie, è usanza accendere una candela in casa (a volte anche con una ghirlanda) ed ogni domenica successive se ne aggiungerà una, rappresentando così la luce che l’arrivo di Gesù Bambino porta nel mondo.

Proprio in queste settimane d’Avvento iniziano ad aprire i tanti mercatini natalizi in molte città del paese, un’usanza molto antica ed anche precedente alla diffusione del cristianesimo, che nel corso dei secoli non solo è stata mantenuta ma si è anche rinforzata. Nei mercatini di Natale possiamo trovare ogni tipo di artigianato relativo al periodo natalizio, ma anche cibi tradizionali e vin brulè, che è la bevanda tipica della stagione. Alcuni dei mercatini più conosciuti e che attraggono più turisti sono quelli di Monaco, Brema, Francoforte, Dresda, Berlino, Augusta (Augsburg), ma probabilmente quelli con l’atmosfera più magica sono quelli delle cittadine non troppo grandi.

La celebrazione della notte di Natale è un momento speciale per le riunioni familiari, che non si limita alla cena del 24 ma comprende anche il 25 e 26 dicembre. Tra i piatti più tipici delle festività natalizie in Germania ci sono l’oca, l’agnello, le patate preparate in moltissimi modi che accompagnano i piatti principali. Dopo la cena del 24 notte si ripongono i regali sotto l’albero, un momento speciale per i più piccoli, che vengono chiamati a raccolta suonando una campanella. I regali però non vengono aperti senza aver prima intonato tutti insieme un coro di qualche canto di Natale.