Natale a Malta in stile mediterraneo

Nell’arcipelago di Malta il Natale si festeggia in grande stile, con tante luci e presepi, in uno scenario caldo e soleggiato diverso dal tradizionale ambiente natalizio tra la neve. Le finestre si decorano con fiori ed ornamenti luminosi, le facciate delle chiese e le strade illuminate sorprendono i residenti ed i visitatori, che possono ammirare i colori della luci di Natale riflessi nel mare.

Natale a Malta.

Le strade maltesi si riempiono di processioni di gente che intona i canti natalizi. La più grande di queste processioni si tiene la vigilia di Natale, dove molti bambini si travestono da alcuni dei personaggi più popolari del Natale e sfilano per le strade recitando poesie e racconti tradizionali. Attraverso queste processioni, la gente cerca di condividere l’entusiasmo ed incoraggia tutti ad unirsi per vivere le feste con lo stesso spirito dei più piccoli.
La gastronomia ha un duplice ruolo nel Natale maltese, perchè anche molte decorazioni sono fatte con i dolci tipici come le cassatelle, gli anelli al miele con cannella e fichi ed altre ricette locali. Anche i presepi sono grandi protagonisti dell’Avvento maltese, dai più piccoli di tanti tipi e tanti materiali fino a quelli viventi, rappresentati da persone ed animali.

Tanti gli eventi maltesi per Natale fortemente influenzati da musica e spettacolo. Ogni domenica del mese di dicembre a Palazzo De Piro un coro di bambini intonerà i canti di Natale, per scaldare i cuori nello spirito natalizio, mentre nel bel museo all’interno del palazzo non può mancare una visita allo speciale presepe creato da Mariorick Mifsud, bravissimo artista maltese.
Il 13 dicembre nella chiesa di St. Patrick a Sliema si tiene il Concerto di Natale della St. Paul Choral Society, con ingresso gratuito.
Nella piccola isola di Gozo, su un terreno di 20mila mq, dal 14 dicembre al 5 gennaio, si tiene la rappresentazione animata della Natività chiamata Bethlehem f’ Ghajnsielem; 150 attori e comparse animano il villaggio che ospita il presepe vivente in un’atmosfera unica, con lavoratori, pastori nelle grotte, cavalli che azionano i mulini, animali, etc.
All’Auberge d’Italie della Valletta, dal 16 dicembre al 5 gennaio, si tiene la mostra di presepi organizzata dall’Autorità per il Turismo di Malta; ci saranno un certo numero di presepi ed oggetti artistici legati al tema del Natale, l’ingresso alla mostra è gratuito.
Il 21 dicembre si tiene l’annuale Concerto di Natale del Notre Dame Choir, che quest’anno si svolgerà in tre differenti località: St. Paul’s Bay il 21 dicembre, Balzan il 23 e Zabbar il 26. L’ingresso è libero.
Il 28 dicembre al Mediterranean Conference Centre della Valletta si tiene il Gala del Balletto di Natale, con la prima ballerina Nina Polakova della Vienna State Opera ed il suo partner Eno Peci che si esibiranno insieme ad altre star internazionali in spettacoli famosi come “Lo schiaccianoci”, “Il lago dei cigni”, “La bella addormentata” ed altri ancora.

Oltre alle celebrazioni natalizie di carattere più religioso, con l’arrivo di Capodanno i presepi cedono la scena agli spettacolari fuochi d’artificio dei migliori maestri pirotecnici. I fuochi sono sempre stati presenti nella cultura locale e grazie alle gradevoli temperature delle notti maltesi, si possono ammirare questi spettacoli all’aperto senza soffrire troppo il freddo. Le celebrazioni tradizionali continuano fino alla fine delle festività, con la festa dell’Epifania, dove in alcuni villaggi si rappresenta l’arrivo dei Re Magi a cavallo. A metà gennaio, passate le feste di Natale, c’è un’altra sentita tradizione popolare in onore di Sant’Antonio Abate, con la benedizione degli animali domestici.