Sciare in Austria, Slovenia e Francia: 3 consigli

Sciare in Austria: Mayrhofen è una pittoresca cittadina situata nel cuore del Tirolo, circondata dalle montagne che in ogni stagione invernale diventano un luogo stupendo per godere della neve e praticare diversi sport invernali. Per la sua posizione geografica ed i suoi paesaggi naturali, anche in estate è molto visitata dai turisti che approfittano per praticare vari sport all’aria aperta: escursioni, trekking, parapendio, mountain bike, etc. La stazione sciistica di Mayrhofen vanta una lunga storia come centro turistico di montagna, ha 159km di superficie sciabile e diverse piste per sciatori e snowboard. Ha più di 100 gole che garantiscono abbondante neve anche in caso di scarse nevicate, per cui questo centro invernale è sempre preparato ad ospitare i viaggiatori con le proprie famiglie durante le vacanze invernali. Mayrhofen ha buone infrastrutture e servizi turistici, impianti di risalita di ultima generazione, rifugi di montagna, pensioni economiche ed alberghi di lusso, ed una vita notturna capace di attrarre anche i turisti più giovani.

Vista di Mayrhofen, in Austria.

Sciare in Slovenia: Kranjska Gora è situata vicino al confine con Italia ed Austria ed è probabilmente la miglior località attrezzata per lo sci alpino in Slovenia, con piste sulle pendici orientali del monte Vitranc abbondantemente innevate. Questo centro vacanze invernale possiede anche ampie strutture per snowboard, slittino, pattinaggio sul ghiaccio ed arrampicata su ghiaccio, ed in diverse occasioni ha ospitato la Coppa del Mondo di Sci Alpino. Grazie alla sua posizione nelle Alpi Giulie, anche questo luogo può essere visitato durante le vacanze estive per praticare escursioni, kayak, trekking, rafting ed altri sport all’aria aperta.

Sciare in Francia: Meribel si trova nel cuore delle Alpi francesi, nella valle di Tarentaise, ed è una rinomata località sciistica molto popolare sia fra i turisti locali che stranieri. Questo villaggio invernale è stato fondato nel 1936 dall’unione di tre vicini paesi da uno scozzese alla ricerca di un nuovo luogo dove praticare sport invernali, lontano dalle località sciistische austriache e tedesche per via del sempre crescente pericolo nazista. Il suo sviluppo ha tenuto conto della costruzione degli edifici in armonia con il paesaggio circostante, per questo le sue case sono basse, costruite in pietra e legno, con il tetto spiovente in ardesia. Questo centro sciistico è costituito da tre diverse valli, che insieme formano il più grande comprensorio sciistico del mondo, con oltre 600km di superficie sciabile ed attrezzata con moderni impianti di risalita. La stazione sciistica di Meribel ha molte piste da sci per ogni livello di preparazione degli sciatori, da chi vuole imparare, ai principianti fino ai più esperti.