Sri Lanka, il meglio da vedere

Lo Sri Lanka non è una meta turistica internazionale tra quelle più classiche, anzi, ancora poca gente conosce le bellezze e le attrazioni di questo paradiso asiatico nell’Oceano Indiano. Migliaia di turisti ogni anno scelgono questa destinazione esotica attratti dai suoi paesaggi e dalla sua ricchezza storica e culturale, un’esperienza fantastica per gli amanti del turismo più impegnato, ma anche per chi ama le avventure e le esperienze uniche.

Il tempio di Dambulla in Sri Lanka.

La capitale dello Sri Lanka, Colombo, è una delle città asiatiche più popolari: offre tradizione e modernità allo stesso tempo, unisce il sapore della cultura locale con il carattere internazionale e cosmopolita di una capitale in cui confluiscono persone delle più disparate origini. Uno dei luoghi principali da visitare in Sri Lanka si trova proprio qui ed è l’antica fortezza di Colombo, edificata a partire dal 1517 dai Portoghesi e poi in seguito ampliata dagli Olandesi; di quella fortezza che nei secoli scorsi doveva sicuramente essere magnifica rimane ben poco, quasi niente, ed oggi il Fort è il quartiere delle finanza e dove si trovano la maggior parte degli alberghi di lusso, anche se alcune zone del porto non sono visitabili per motivi di sicurezza.

Qui si può vedere la particolare Torre dell’Orologio, Lighthouse Clock Tower, che fino al 1950 ha funzionato anche come faro. Nella capitale merita di essere visitato anche il quartiere commerciale di Pettah, un grande bazar a cielo aperto dagli odori forti tipici delle città asiatiche, pieno di negozianti, ambulanti ed anche diversi templi indù e moschee.

Per saperne di più sullo Sri Lanka è necessario attraversare la magica città di Kandy, dove si può visitare il Tempio del Dente di Buddha, un luogo sacro per i pellegrini buddisti, all’interno del Palazzo Reale che era la residenza dei re della zona. Questa città singalese, capoluogo della provincia centrale, sorge sulle rive di un piccolo lago artificiale molto pittoresco; a Kandy si può visitare anche il Giardino Botanico Henarathgoda, esteso per oltre 40 ettari in totale, che svolge sia il ruolo di conservazione e ricerca botanica che di ricreazione per gli abitanti ed i viaggiatori, che possono passare piacevoli momenti in un luogo naturale di estrema bellezza.

Chi si vuole immergere nella cultura profonda dello Sri Lanka, non può non visitare la zona di Dambulla dove vi sono oltre 80 grotte, ma la principale attrazione sono le 5 grotte che costituiscono il Tempio delle Grotte o Tempio d’oro di Dambulla. Il tempio è Patrimonio dell’Umanità ed è composto da cinque grotte scavate sotto rocce alte 160 metri, al suo interno ha una collezione di 150 statue di Buddha ed altre riguardanti la storia dello Sri Lanka, mentre oltre 1500 dipinti sul soffitto e murali coprono un’area di 2100mq.