Cuba, la città coloniale di Trinidad

Cuba è un’isola speciale tra i Caraibi non solo per la sua bellezza ma anche per la sua storia di conquiste, colonizzazioni, per le piantagioni in cui lavoravano gli schiavi africani e per la combinazione di culture che ne è nata, un luogo in cui paesi e città sono antichi gioielli che aspettano di essere scoperti da quei turisti che vogliono passare meno tempo in spiaggia e preferiscono il turismo culturale, tra la storia antica e quella moderna di Cuba.

Trinidad a Cuba

Una di queste antiche e particolari città coloniali è Trinidad, situata nella parte centrale dell’isola nella provincia di Sancti Spiritus. Sorta nel 1514, è la terza città fondata dai colonizzatori spagnoli, che crebbe rapidamente e presto divenne una delle principali città commerciali nei Caraibi. È una delle città coloniali meglio conservate di Cuba e dell’America in generale, per questo dal 1988, insieme alla vicina Valle de los Ingenios è uno dei siti patrimonio dell’Umanità Unesco.

La prosperità di Trinidad è andata di pari passo con gli zuccherifici che sorsero nei suoi dintorni, gestiti dalle ricche imprese familiari che crebbero e si svilupparono nel XIX secolo, che costruirono anche palazzi e ville, molti dei quali colorano le strade di questa bella città.

Con tanta storia alle spalle è naturale che ci siano diversi musei da visitare, tra i quali il Museo Romantico che ricrea un’antica villa coloniale nei particolari, con i mobili e gli oggetti decorativi dell’epoca; il Museo di Architettura Coloniale in una grande dimora che mostra come si sviluppò l’architettura nella cittadina, ed il Museo di Storia, che trova posto in un antico palazzo. In ognuno di questi musei è possibile conoscere la storia di Trinidad e vedere come vivevano i ricchi proprietari di un tempo e le famiglie più benestanti che possedevano le coltivazioni ed i mulini in cui si produceva lo zucchero.

Per quanto riguarda la cultura moderna invece c’è la Casa de la Trova, un centro culturale dove si tengono sempre dei concerti, soprattutto di musica popolare cubana. Da non perdere una passeggiata per le strade acciottolate di Trinidad, che salgono e scendono, dove con un po’ di fortuna ci si può imbattere in una delle tante feste tradizionali che si tengono in città.