Turismo in Corea del Nord, un’opzione possibile

Visitare il Paese più chiuso ed insolito del mondo, la Corea del Nord, non è certamente qualcosa di facile per i turisti stranieri, ma non è più una missione impossibile e ci sono alcune opportunità che si possono sfruttare. Contro le cattive condizioni economiche, la Corea del Nord ha deciso di offrire la possibilità anche ai viaggiatori stranieri di poterla conoscere, realizzando dei pacchetti vacanza per praticare surf in varie parti della costa orientale.

Il sito web NkNews specializzato sulle informazioni dalla Nord Corea, riporta un articolo del Pyongyang Times, quotidiano in lingua inglese della capitale coreana, in cui si pubblicizzano dei particolari pacchetti vacanza per chi vorrebbe fare surf sulle spiagge coreane. Surf in Corea del Nord. Secondo il giornale, la società che si occupa del turismo internazionale in Corea ha organizzato delle visite in tre zone costiere del Paese asiatico. I luoghi scelti da far conoscere al turismo internazionale sono la città termale di Majon, nella provincia di Hamhung, la spiaggia di Songdowon e il lago Sijung, due località in provincia di Kangwon. Per il quotidiano vari turisti statunitensi hanno fatto un primo viaggio questa estate dal 28 luglio al 6 agosto, mentre altri gruppi di surfisti li hanno seguiti alcuni giorni dopo.

Intanto per la Uri Tours, società con sede negli Stati Uniti che offre soprattutto viaggi organizzati in Corea del Nord, il surf nell’isolato Paese asiatico potrebbe avere un grande potenziale, in particolare nella sua costa orientale che offre le condizioni adatte per questo sport nautico da aprile a settembre. L’annuncio di questa possibilità di viaggio arriva in un momento in cui il regime nordcoreano cerca di promuovere il turismo nella zona orientale del Paese, dove recentemente è stato inaugurato l’impianto sciistico al passo di Masik, anch’esso aperto alla possibilità del turismo straniero. Turismo in Corea del Nord. I pacchetti turistici offerti agli stranieri da parte della Corea del Nord sembrano sempre di più, comunque: sul sito della KFA Travel al momento è possibile prenotare un viaggio (con il visto assolutamente necessario) per il prossimo febbraio 2015, in occasione dell’anniversario del Grande Leader Kim Jong Il. Sono accettati tutti i passaporti, tranne quelli USA.