Turismo in Montenegro: 3 destinazioni top

Da quando ha ottenuto l’indipendenza dalla ex Jugoslavia, il Montenegro ha conosciuto una costante crescita turistica, divenendo una delle mete preferite dell’Europa meridionale e balcanica per turismo culturale ed ecoturismo nei suoi parchi nazionali. È anche un paese piuttosto vicino all’Italia, a portata di traghetto, che può essere raggiunto in ogni periodo dell’anno anche per un breve viaggio. Scopriamo quali potrebbero essere 3 ottime destinazioni per un viaggio in Montenegro.

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Podgorica: è la capitale del Montenegro, il suo principale centro culturale e commerciale, sede di molte istituzioni e dei maggiori eventi nel paese. In città non mancano vari teatri, importanti musei e gallerie di livello nazionale; il Teatro Nazionale del Montenegro è indubbiamente il più importante, ma è abbastanza conosciuto anche il Teatro cittadino di Podgorica, che comprende anche un interessante Teatro dei burattini. La città ha subito numerosi e pesanti bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, per questo agli occhi di chi la visita può sembrare relativamente nuova, con edifici moderni e spazi verdi in cui i suoi abitanti amano rifugiarsi e trascorrere il tempo libero. Durante un viaggio a Podgorica è possibile visitare le rovine dell’antica Doclea, il forte ottomano di Depedogen (chiamato abitualmente dai locali Nemanjin Grad), il monastero ortodosso Dajbabe e la Cattedrale della Resurrezione (il più grande edificio ortodosso di Podgorica, ma di recente costruzione).

Perast: è una delle località più belle della baia di Kotor, sul mar Adriatico. Splendida antica città dalla rilevante architettura storica, con molte chiese che vale la pena visitare. Tra queste spicca quella di Nostra Signora delle Rocce, conosciuta anche come Madonna dello Scarpello o Gospa od Škrpjela in montenegrino, costruita su una piccola isola artificiale formata da scogli, rocce e resti di vecchi relitti trasportati dagli abitanti del posto; insieme alla piccola chiesa, ricca di tanti ex-voto, ci sono anche un piccolo museo ed un faro. Vicina a questa, sempre di fronte alla cittadina di Perast, si trova anche l’isola di San Giorgio, che ospita un monastero benedettino del XII secolo ed un boschetto di cipressi. Perast è un tranquillo villaggio con pochi abitanti, ideale per chi vuole trascorrere una vacanza facendo delle passeggiate a piedi nei dintorni, escursioni in barca per conoscere meglio le insenature delle Bocche di Cattaro e rilassarsi in uno splendido ambiente naturale sul mare.

Parco Nazionale del Durmitor: è uno dei parchi nazionali montenegrini più visitati dai turisti per la sua bellezza paesaggistica e la sua particolare conformazione naturale, con corsi d’acqua, profondi canyon, laghi glaciali e boschi di conifere. Creato a partire dal 1952, si estende su un’area di 390kmq e dal 1980 è uno dei Patrimoni dell’Umanità Unesco. Il Durmitor, che prende il nome dalla sua montagna più alta, è una fantastica area naturale incontaminata nel Montenegro e la principale destinazione ecoturistica in questo paese balcanico, dove è possibile praticare uno svariato numero di attività, dal trekking al rafting, alle rapide sul fiume Tara alle escursioni in mountain bike.