Viaggiare in Alaska

Fino a qualche decennio fa il nome Alaska evocava avventure in una terra inospitale, gelida e fuori da ogni rotta percorsa dai turisti, mentre oggi è diventata una delle migliori destinazioni per chi è alla ricerca di un viaggio sportivo, d’avventura, fra maestosi paesaggi naturali. La bellezza della sua rigogliosa natura e migliaia di ghiacciai attraggono sempre più viaggiatori, in una terra ancora vergine e pura, dove la natura è ancora una protagonista indiscussa.

Juneau, in Alaska.

I suoi grandi ghiacciai sono come delle opere d’arte scolpite dalla natura nel corso dei secoli, mentre tutt’intorno vivono balene, foche e leoni marini; ma oltre quello che può essere ammirato durante una crociera è possibile anche fare delle escursioni in elicottero, per godere di una prospettiva davvero unica. Spesso queste escursioni sono completate anche da giri in slitta, trainate proprio come immaginiamo dai cani husky, mentre tra i vari sentieri innevati possiamo scattare fotografie indimenticabili del nostro viaggio. Si dice che qualsiasi periodo dell’anno sia buono per visitare l’Alaska, ma forse i mesi autunnali, quelli in cui la natura offre i colori più affascinanti insieme alle aurore boreali, sono i migliori. L’inverno è sconsigliabile perchè qui il freddo è davvero intenso, tutto è gelato e non è possibile ammirare lo splendore di questi luoghi, mentre l’estate è il periodo migliore per chi è affascinato dagli orsi, i lupi, gli alci e gli altri animali che vivono in questa terra immensa e poco conosciuta.

I ghiacciai sorgono su picchi e montagne incredibilmente alti, tra i quali spicca il monte McKinley con i suoi 6194m di altezza che si trova nel Parco Nazionale di Denali ed è la vetta più alta dell’America settentrionale, legata a migliaia di storie e leggende che risalgono all’epoca della corsa all’oro. Oltre a ghiacciai e montagne, l’Alaska è anche terra di fiordi: i più impressionanti si trovano lungo la costa a sud dello stato, nel Parco Nazionale Kenai Fjords, dove il fiume Yukon ha creato nel corso di migliaia di anni uno scenario magnifico fatto di cascate, insenature, rapide, torrenti, laghi. Questa è una delle mete preferite nell’Alaska per i turisti che amano gli sport come il rafting, il kayak e la canoa, mentre quelli che preferiscono attività più tranquille e meno rischiose si dedicano alla pesca o fanno crociere sullo Yukon ed i suoi affluenti. A circa due ore di distanza da questo fantastico parco si trova la città di Anchorage, la più grande dell’Alaska, il luogo ideale come base per i nostri spostamenti. Ad Anchorage è possibile trovare ogni genere di albergo, un aeroporto internazionale, ristoranti, negozi, gallerie d’arte, uffici turistici, tutto quello che può servire per rilassarsi ed organizzare al meglio la vacanza in Alaska.

Per spostarsi in Alaska ci sono diverse possibilità: alcuni preferiscono risparmiare tempo e viaggiare in aereo, mentre altri scelgono il treno per ammirare meglio le meraviglie naturali che si attraversano durante il viaggio all’interno di questa terra. L’Alaska Railroad è la compagnia ferroviaria che ci offre probabilmente il miglior modo di spostarci e vedere l’Alaska, attraversando piccoli paesi pittoreschi, villaggi di eschimesi, montagne, parchi nazionali e canyon, probabimente il miglior modo di conoscere questi luoghi e portarne sempre con noi il ricordo.