10 cose da vedere a Skopje in Macedonia

Skopje è la città più grande e la capitale della Repubblica di Macedonia, il piccolo paese balcanico che fino al 1991 faceva parte della ex Jugoslavia, situato a nord della Grecia e patria di Alessandro Magno. La Macedonia ha un territorio prevalentemente montuoso, con valli e laghi bellissimi, che oltre alla sua splendida capitale ha città eccezionali come Tetovo, Bitola e Kumaova, tutte località note per l’ospitalità della sua gente.

Skopje, Stara Čaršija

Ecco i 10 luoghi più belli da visitare a Skopje:

  • La Fortezza Kale: si trova nella zona antica di Skopje, nella parte più alta della città, affacciata sul fiume Vardar. La prima costruzione del forte risale al VI secolo ad opera dei Bizantini, con blocchi di pietra e marmo che secondo gli archeologi provengono dalla decaduta città di Skupi che sorgeva nei pressi. A causa della sua posizione strategica, il castello fu costruito, distrutto e ricostruito più volte da diversi conquistatori. Oggi Kale è uno dei luoghi turistici più belli di Skopje e offre una fantastica vista della città e delle vicinanze; in estate ospita anche spettacoli teatrali all’aperto.
  • L’Antico Bazar ottomano, Stara Čaršija: il cuore più antico di Skopje, l’antico mercato ottomano che conserva perfettamente un esempio di architettura urbana turco-ottomana nei Balcani. È diventato uno dei luoghi più trendy della capitale macedone grazie ai caffè dall’atmosfera unica, ma anche per le botteghe artigiane di tessuti, oggetti in legno, oro e vario artigianato locale.
  • La Moschea Mustafa Pasha: costruita nel 1492 dal visir del sultano Selim I, Mustafa Pasha appunto, ha un interno molto decorato e una bella torre del minareto.
  • Il Ponte di pietra sul fiume Vardar: costruito nel XV secolo durante il regno di Mehemet II il Conquistatore, contribuì al passaggio delle carovane di viaggiatori ed è uno dei luoghi più emblematici di Skopje.
  • Chiesa di San Pantaleimon (San Pantaleone?) a Nerezi: si trova nel vicino abitato di Gorno Nerezi e risale al 1164, dagli esterni molto semplici in tipico stile bizantino, con interni decorati da diversi affreschi di varie epoche.
  • La Torre dell’Orologio: la più alta torre dell’orologio presente in Macedonia con i suoi 39,8m, venne costruita nel 1566 ed originariamente la parte superiore era in legno, ma nel 1689 bruciò in seguito ad un incendio; quella attuale risale al 1904.
  • La Galleria Nazionale dell’Arte (Daut Pašin Amam): si trova in un edificio storico del XV secolo che rappresenta perfettamente la cultura e l’architettura islamica del tempo, che in passato era un bagno turco (amam appunto); dal 2001 ospita una mostra permanente sull’arte macedone dal XIV al XX secolo, ma promuove anche manifestazioni artistiche di vario genere ed esposizioni di artisti nazionali ed internazionali.
  • La Croce del Millennio: posizionata in prossimità della città sul monte Vodno, è stata costruita nel 2002 per commemorare i due millenni di cristianesimo e con i suoi 77 metri di altezza è considerata la più grande croce del mondo.
  • L’antico Acquedotto (romano?): nei pressi di Skopje, a qualche km dalla città, questo magnifico acquedotto probabilmente di epoca romana (mentre secondo alcuni molto più recente, di epoca ottomana, XVI secolo) serviva per portare l’acqua dalle sorgenti sulle Montagne Nere (Crna Gora) ai bagni turchi della città; purtroppo oggi sembra essere completamente abbandonato.
  • Il lago e il canyon di Matka: si trova a circa 15km da Skopje in direzione di Tetovo, ma vale sicuramente la pena fare una gita se ne abbiamo il tempo; è un luogo di una bellezza naturale incantevole, dove un tempo vi erano 80 monasteri mentre oggi ne sopravvivono solo 4, ed è un luogo per appassionati di escursioni, kayak e rocciatori, ma anche per semplici amanti delle passeggiate e della natura, dove è possibile anche fare un giro in battello o in barca.