Viaggiare in Giappone

Il Giappone, il paese del Sol Levante, è un luogo affascinante dove le antiche tradizioni orientali si fondono perfettamente con la modernità e la tecnologia. Ci sono molte cose da vedere e da fare in Giappone, che insieme alla gentilezza e all’educazione della gente ti permetterà di godere di un bellissimo viaggio, senza che la sua complessa lingua sia un ostacolo particolare.

L’arcipelago giapponese è composto da numerose isole che si distendono per circa 3000 chilometri, di cui le principali sono Hokkaido, Honshu, Shikoku e Kyushu. La lingua con la sua scrittura, gli abitanti che indossano ancora gli abiti tipici, la deliziosa gastronomia fra cui spicca il sushi e tante abitudini così diverse da quelle occidentali rendono il Giappone una destinazione esotica seducente per ogni viaggiatore.

Cosa vedere in Giappone?

Probabilmente non basterebbe una vita per vedere tutte le meraviglie del Giappone e comprendere a fondo il paese. Per un classico viaggio si hanno a disposizione, in genere, un paio di settimane da sfruttare al massimo per organizzare un itinerario soddisfacente.

Viaggiare in Giappone per vedere i luoghi più belli.

Scegliere quali luoghi del Giappone vedere nel primo viaggio non è facile, ma esistono delle destinazioni fondamentali a cui non si può rinunciare. Nuove mete e bellezze giapponesi si potrebbero poi visitare in un successivo viaggio in terra nipponica.

Kyoto

Kyoto è una meraviglia del Giappone, una città ricca di storia capace di riassumere tutto quello che si può immaginare del patrimonio millenario giapponese. A Kyoto si possono trascorrere anche molti giorni, che non basterebbero comunque per vedere tutti i suoi templi e i luoghi di interesse che possiede. È consigliato dedicare a questa città almeno tre giorni del viaggio.

Tempio tradizionale a Kyoto in Giappone.

Passeggia lungo il Sentiero della Filosofia e nella Foresta di Bambù nel distretto di Arashiyama, ammira le geisha nel tradizionale quartiere di Gion, esplora gli affascinanti quartieri di Pontocho e Ninenzaka, tra le tante cose da vedere e da fare a Kyoto.

Grazie al Japan Rail Pass ed il velocissimo treno proiettile, da Kyoto si possono fare diverse escursioni raggiungendo in poco tempo Kobe, Hiroshima, Osaka, il castello di Himeji e molte altre meraviglie.

Tokyo

Se ti piacciono le grandi città, moderne e vivaci, allora Tokyo ti stupirà. I giorni da trascorrere nella capitale giapponese possono variare in base al tuo interesse per il gran numero di musei, centri commerciali, negozi di manga, tecnologia e tutte quelle cose kawaii che solitamente associamo alla cultura popolare nipponica.

Tokyo, la capitale del Giappone.

Ci sono un’infinità di cose da fare e vedere a Tokyo. Alcune di quelle imperdibili? Visitare il Tempio di Sensoji ed il Santuario di Meiji, fare shopping e lasciarsi ammaliare in Takeshita-dōri Street, mangiare sushi al mercato ittico di Tsukiji, salire sulla Tokyo Tower, attraversare il passaggio pedonale di Shibuya o camminare attraverso i quartieri di Ginza, Akihabara o Shinjuku.

Tokyo è anche una base perfetta per esplorare il centro dell’isola di Honshu, vedere il Monte Fuji, Yokohama e altre località in gite di un giorno, sfruttando l’efficiente rete ferroviaria giapponese.

Osaka

Osaka è la terza città più grande del Giappone (dopo Tokyo e Yokohama) e la principale nella regione del Kansai, nonché uno dei porti e centri industriali più importanti del paese. Una visita ad Osaka non richiede molto tempo, ma merita di dedicarle una giornata per vedere il suo castello, il quartiere di Umeda, un giro nel famoso quartiere di Dotombori.

Il castello di Osaka tra i palazzi più moderni della città nipponica.

E poi ci sono ancora templi e santuari, i quartieri di Namba e Shinsaibashi con molti negozi di moda e centri commerciali, il quartiere dell’elettronica di Den Den Town, tanti ristoranti e vicoli caratteristici che meritano una passeggiata di sera, la zona dei love hotel di Tennoji.

Anche se non è una città particolarmente apprezzata dal punto di vista turistico, ci sarebbe ancora tanto da vedere e rimanere stupefatti, specialmente per gli occhi di un viaggiatore italiano.

Nara

Nara è un’antica capitale del Giappone, a sud di Kyoto a circa un’ora di treno, uno dei luoghi più importanti da visitare. Qui è fondamentale visitare il Tempio Todaiji, dove all’interno della grande struttura in legno si trova lo spettacolare Grande Buddha di Nara.

La meravigliosa Nara in Giappone.

Prima di arrivare la tempio si attraversa il bellissimo Parco di NaraNara Koen — una meraviglia con tanti templi buddisti, musei, giardini e moltissimi cervi che si muovono liberi senza paura dei turisti. Splendido anche il Tempio Kofukuji, con la pagoda a cinque piani.

Hiroshima

Hiroshima è una città che ha legato la sua storia all’evento rovinoso dell’esplosione della bomba atomica nella Seconda Guerra Mondiale. Non è certamente una visita piacevole e divertente, ma proprio per quello che rappresenta è doverosa durante un viaggio in Giappone.

Ammirare gli edifici sopravvissuti a Hiroshima in barca.

Avvicinandosi ai pochi edifici che sono sopravvissuti all’esplosione, ci si rende conto dell’entità del disastro e dell’orrore che hanno vissuto i suoi abitanti. Un posto da visitare è il Museo della Pace, con oggetti, ricordi e informazioni di quel terribile e fatidico 6 agosto 1945. Quella ad Hiroshima è una visita che si può fare in treno da Kyoto, approfittando nello stesso giorno per visitare la vicina isola di Miyajima.

Nikko

Nikko è uno dei luoghi Patrimonio dell’Umanità che si possono visitare in Giappone, una piacevole sorpresa del viaggio con la sua atmosfera piacevole e malinconica, con i suoi vecchi muri di pietra ricoperti di muschio, i suoi alti cedri e i suoi meravigliosi templi che seducono i viaggiatori.

Il santuario Toshogu a Nikko, uno dei più belli del Giappone.

È una delle escursioni più comuni tra i turisti che si trovano a Tokyo, dove vale la pena vedere il Santuario shintoista Toshogu (conosciuto come il santuario “delle tre scimmie sagge” con il mausoleo di Tokugawa Ieyasu, lo shogun che chiuse il Giappone agli stranieri e stabilì un forte regime militare di samurai che durò più di 250 anni), il Santuario Futurasan, il Ponte Shinkyo, il Tempio Rinnoji.

Kamakura

Kamakura è una città giapponese famosa per i suoi templi zen e santuari shintoisti, che la rendono una delle mete essenziali di un viaggio alla scoperta del Giappone più autentico. Il tempio di Kotoku-in è il più famoso, con l’enorme statua in bronzo del Grande Buddha di Kamakura.

Il bellissimo tempio di Tsurugaoka a Kamakura.

Altri luoghi importanti della città sono il santuario di Kamakura-gu e Tsurugaoka Hachiman, i templi zen di Kenchō-ji e Engaku-ji, il tempio buddhista Tokei-ji e altri ancora. Se si è fortunati con il meteo, dalle spiagge di Kamakura su cui si pratica anche il surf, si può vedere il Monte Fuji.

Okinawa

Okinawa è la regione giapponese più meridionale del paese, un insieme di 160 isole e isolotti dal clima subtropicale più vicine a Taiwan che al resto del Giappone. L’intero arcipelago di Okinawa, che anticamente era il regno del Ryukyu, costituisce un’unica prefettura dalla storia e dalla cultura influenzate anche dalla vicinanza con la Cina.

Fantastica spiaggia dell'isola di Okinawa in Giappone.

Okinawa è una destinazione famosa per le sue spiagge paradisiache, dove è possibile fare snorkeling e immersioni. Molti giapponesi (ma anche cinesi e taiwanesi) viaggiano qui per godersi alcune spiagge dall’aspetto tropicale difficili da trovare nel resto del paese.

Miyajima

Miyajima è un’isola magica e uno dei luoghi più importanti da vedere in Giappone, oltre ad essere un Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. L’isola si trova a circa 50Km da Hiroshima ed è collegata da numerosi traghetti giornalieri. Miyajima è un’isola sacra famosa per la porta Toorii, un portico di legno costruito nel mare, che con la bassa marea consente di avvicinarsi alla sua base.

La porta Toorii a Miyajima, uno dei luoghi più belli da visitare in Giappone.

Ma un’altra celebre attrazione di Miyajima è il Santuario di Itsukushima, dedicato al dio del mare e costituito da diversi edifici sparsi tra il mare e la montagna alta 550 metri, sulla cui cima si può arrivare con la funivia.

Castello di Himeji

Il Castello di Himeji è uno dei castelli più emozionanti del mondo ed una delle attrazioni più belle da vedere in questo singolare paese asiatico. Anche questo è un Patrimonio mondiale dell’Unesco ed uno dei pochi che si conservano dal Medioevo, che dopo un lungo restauro si mostra in tutto il suo splendore affermandosi come uno dei tesori giapponesi.

Il castello giapponese di Himeji circondato dai ciliegi fioriti.

Per il suo colore è soprannominato “l’airone bianco” ed è costruito su una collina circondata da alberi di ciliegio, che in primavera rendono tutto il paesaggio una meravigliosa immagine da cartolina del Giappone.

Monte Fuji

Il Monte Fuji è un vulcano sacro, la vetta più alta del Giappone ed una delle migliori escursioni che si possano fare da Tokyo. Nessuna paura perché il vulcano ha pochissima attività e in estate molte persone approfittano del bel tempo per scalarlo o praticare alpinismo. Nelle giornate di cielo limpido, la sua vetta innevata si staglia nel cielo e si può vedere anche da lontano.

Il Monte Fuji, una dei luoghi più importanti del Giappone.

È comunque consigliato fare una gita di un giorno per vederlo più da vicino, certamente uno dei migliori consigli per un viaggio in Giappone. Al Monte Fuji ci si può avvicinare in diversi posti per avere una splendida vista: la zona di Hakone, il lago Kawaguchiko, il parco Arakurayama Sengen di Fujiyoshida e molti altri.

Castello di Matsue

Il Castello di Matsue, costruito nel 1611, è uno dei 12 castelli di legno sopravvissuti alla fine del sistema feudale dei samurai del 1860, quando in Giappone se ne contavano 185. Questa meraviglia si erge ancora oggi sulla città moderna di Matsue, a sud dell’isola di Honsu, con i suoi tetti neri ed i cinque piani di travi in legno.

Lo splendido castello giapponese di Matsue.

Si tratta di un luogo poco frequentato dal turismo di massa ma indubbiamente consigliato, anche per i giardini e le mura che lo circondano ancora. Dietro il castello è possibile visitare il piccolo ma affascinante Santuario di Jozan Inari.

Shirakawa-go

Shirakawa-go è un villaggio storico situato sulle Alpi giapponesi, si distingue in particolare per l’architettura delle sue case con i tetti di paglia molto spioventi, così inclinati per affrontare le forti nevicate che si verifica in questo territorio montuoso del Giappone.

Il villaggio di Shirakawa-go sulle Alpi giapponesi con la neve.

Questa piccola località, il cui nome significa “il villaggio del fiume bianco”, si trova in una posizione naturale privilegiata, circondata da montagne e in una zona verde ricca di natura e corsi d’acqua. Il contrasto delle case di Shirakawa-go con i fiori di ciliegio in primavera o il bianco della neve durante l’inverno rendono questo luogo del Giappone uno dei più idilliaci di tutta l’Asia.

Quando andare in Giappone?

Viaggiare in Giappone è sempre bello, in ogni momento dell’anno, ma ci sono due periodi speciali in cui il paese nipponico da il meglio di sé, con colori e atmosfere che sembra di stare in un dipinto: la primavera e l’autunno.

Bisogna ricordare che in primavera ha luogo l’Hanami, la tradizione giapponese di godere della bellezza dei fiori, associata proprio al periodo in cui sbocciano soprattutto i fiori di ciliegio — sakura — e i giapponesi si riversano in parchi e giardini per contemplare la loro bellezza.

La primavera in Giappone con gli alberi di ciliegio in fiore.

Il periodo migliore per visitare il Giappone sono i mesi di aprile-maggio e di ottobre-novembre, che sono quelli più miti e temperati.

Andare in Giappone in estate potrebbe non essere una scelta particolarmente consigliata, perché nella maggior parte delle zone turistiche il clima è caldo come in Italia, ma con lo svantaggio di piogge torrenziali e tifoni che possono verificarsi fino all’inizio dell’autunno. Un vantaggio del periodo estivo però è la celebrazione dei festival più importanti.

Il clima in autunno, specialmente in ottobre, è molto piacevole, mentre le foglie degli alberi e la natura si tingono di tinte rossastre molto affascinanti. Nelle grandi città non ci sono molti turisti e luoghi come Nikko o Miyajima acquistano una bellezza davvero speciale.

I colori tipici dell'autunno in Giappone, un ottimo periodo per viaggiare.

L’inverno può essere molto freddo e con abbondanti nevicate nelle zone montuose, ma si può godere di incredibili località sciistiche, paesaggi fiabeschi, luci e decorazioni spettacolari nelle città. Molto particolare all’inizio di febbraio il Festival della neve di Sapporo, chiamato Yuki Matsuri, con sculture di neve e di ghiaccio.

Se in inverno preferisci una destinazione più calda, allora meglio andare a Okinawa.

Quanto costa viaggiare in Giappone?

Questa è una delle domande più frequenti fra chi ha intenzione di fare un viaggio in Giappone. Si può dire che il paese del Sol Levante non sia particolarmente economico, ma non è neanche proibitivo e se ci si organizza per tempo si riesce a trovare volo e alloggio ad una cifra tutto sommato conveniente.

La tipologia di alloggi è molto ampia e si può trovare anche qualcosa economica adatta al nostro budget. Lo stesso vale per gli altri aspetti del viaggio: si può mangiare bene senza spendere troppo, si possono visitare molti luoghi gratuiti che non richiedono biglietto d’ingresso e si possono fare anche acquisti poco costosi.

Un turista medio, che non necessita di cose particolamente lussuose, ma che comunque deve mangiare e visitare templi, santuari e qualche altra attrazione (i tanti ingressi panomici su torri e grattacieli, per esempio) potrebbe aver bisogno di un budget di circa 8000/10000 Yen al giorno, quindi circa 65-85 Euro al giorno. Ma ci si può anche limitare e spendere di meno, senza mangiare al ristorante e visitando meno posti, si tratta di scelte personali.

Un treno in Giappone che si può prendere con il Japan Rail Pass.

I trasporti in Giappone sono piuttosto costosi, soprattutto quelli dei treni più veloci come il Shinkansen. Se però si vogliono visitare più luoghi in pochi giorni, sono una scelta quasi obbligata e conveniente. Il costo del Japan Rail Pass può sembrare una spesa rilevante, ma se si ha già un itinerario preciso da seguire alla fine sarà la scelta migliore e più sicura.

In alternativa, per risparmiare, si può utilizzare il Japan Bus Pass, che consente di viaggiare comodamente in tutto il paese in autobus autostradali davvero funzionali. Con un autobus notturno per spostarsi fra due città si può anche risparmiare il costo di una notte in hotel.