Turismo in Sri Lanka: cosa vedere in un viaggio

Quando, più di duemila anni fa, i marinai greci contemplarono la bellezza di quest’isola la chiamarono Taprobane, ma in arabo era Serendib, il nome che si riferisce alla scoperta di qualcosa di bello fatto per caso, mentre magari si stava cercando altro. Oggi lo Sri Lanka continua a rendere onore a questa denominazione ed offre al visitatore una strana combinazione di piaceri inaspettati.

Paesaggi di straordinaria bellezza, spiagge dorate inesplorate, un’abbondante fauna marina e terrestre, combinati con templi storici, la sua cultura unica e la magnifica storia, rendono lo Sri Lanka un’incomparabile destinazione turistica orientale.

Sri Lanka Turismo, il meglio da vedere e da fare.

Uno dei vantaggi di visitare lo Sri Lanka è che non è necessario spostarsi per grandi distanze per godere delle varie attrazioni presenti sull’isola. In poche ore di viaggio in auto o con i trasporti pubblici, ci si può spostare tra splendide spiagge, verdi colline, parchi tropicali e fresche montagne. La bellezza naturale del paese, poi, è arricchita dalla calda ospitalità della sua gente, che da tempo immemorabile accoglie i visitatori con sorrisi sinceri ed un fascino particolare.

Cosa vedere in Sri Lanka

Sri Lanka è un intreccio millenario di culture e religioni diverse, dove però su tutto ha la prevalenza la serenità e la pace del buddismo che qui è ancora immutato, con il suo messaggio più puro da oltre venticinque secoli.

Nella capitale Colombo e negli altri maggiori centri dell’isola il visitatore rimane affascinato dalle strade affollate e dal mosaico di persone diverse che si incontrano, uno spettacolo coloratissimo ed animato, ma è sempre gente dai modi rilassati e tranquilli, proprio come il ritmo di vita lento e riposante che scorre in questo luogo.

Polonnaruwa

Polonnaruwa è stata la seconda più antica capitale dello Sri Lanka dall’XI al XIII secolo ed è uno dei luoghi più visitati del Paese. Questa antica città fa parte del Triangolo Culturale dello Sri Lanka, insieme a due altre importanti città dell’antica isola di Ceylon: Anuradhapura e Sigiriya, che si trovano tutte nel nord dell’isola e sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Polonnaruwa in Sri Lanka.

Tra i tanti monumenti dell’esteso sito archeologico spiccano i Buddha di Gal Vihara, tre grandi statue scolpite nella parete rocciosa, in posizioni diverse. Questo è uno dei posti fondamentali da vedere in un bel viaggio in Sri Lanka, che si può raggiungere da Kandy noleggiando un’auto con autista, per poi spostarsi nel Triangolo Culturale anche in bicicletta o in tuk-tuk.

Le grotte di Dambulla

Le grotte di Dambulla sono un complesso di grotte al cui interno si trovano dei templi tra i più famosi e meglio conservati dello Sri Lanka, infatti sono conosciute anche come Tempio d’Oro o Tempio della Grotta e sono anch’esse fra i siti Patrimonio dell’Umanità nella zona centrale di questa incredibile isola.

Il tempio buddista nelle Grotte di Dambulla in Sri Lanka.

Le grotte si trovano in cima ad una roccia a 160 metri di altezza, nei cui dintorni ci sono almeno altre ottanta grotte e caverne, mentre le principali cinque contengono statue e pitture del Buddha antiche di circa 2000 anni, un meraviglioso tempio usato da quando il buddismo ha raggiunto lo Sri Lanka fino ad oggi.

Anuradhapura

Altra delle antiche capitali dello Sri Lanka e altra città del Triangolo Culturale, con numerosi siti archeologici. Uno dei più impressionanti è lo stupa di marmo bianco di Ruwanwelisaya, un monumento buddista di forma emisferica come una grande cupola, costruito nel II secolo prima di Cristo accanto al quale si trova quello di Thuparamaya del III secolo a.C. al cui interno dovrebbe essere custodita la clavicola del Buddha.

Il grande stupa di Ruwanwelisaya, nello Sri-Lanka.

Un altro posto che merita certamente una visita è il tempio di Isurumuniya, scavato nella roccia e affollato sempre da molti pellegrini, perché secondo la tradizione è il luogo in cui il Buddha ha raggiunto il Nirvana, rendendolo un luogo sacro per la religione buddista. A poca distanza si trova Mihintale, un complesso di templi e stupa su una collina, dove si dice si sia diffuso il buddismo nello Sri Lanka.

Sri Lanka, il tempio di Isurumuniya dove Budda ha raggiunto il Nirvana.

La Roccia del Leone a Sigiriya

Nello Sri Lanka centrale, Sigiriya è un altro degli otto patrimoni dell’Umanità Unesco che ci sono sull’isola, un sito archeologico con le rovine di un antico palazzo su una roccia magmatica a 370 metri di altezza, a picco da ogni lato. Si dice che il luogo fu scelto dal re Kasyapa per stabilire la nuova capitale.

Sigiriya, la roccia del Leone.

A metà del pendio della roccia, su un piccolo altopiano, è stata costruita una passerella a forma di enorme leone, da cui deriva appunto il nome di Roccia del Leone. Oggi il complesso di Sigiriya è ancora uno dei simboli della storia del Paese e una delle attrazioni preferite dai turisti, che raggiunta la cima oltre alle rovine del palazzo coi suoi dipinti, possono godere di una vista incredibile dei dintorni.

Galle

Galle è una città costiera nel sud-ovest dello Sri Lanka, famosa per il suo centro storico coloniale ed ennesimo patrimonio dell’Umanità di quest’isola unica e preziosa dal punto di vista culturale e paesaggistico. All’interno delle mura è ben conservata l’antica fortezza olandese e gli edifici portoghesi, olandesi e inglesi riflettono perfettamente il passato coloniale di chi ha controllato il suo strategico porto per anni.

La città costiera di Galle in Sri Lanka.

Sembra quasi di trovarsi in una cittadina costiera europea, dove si può passeggiare per le strade piene di negozi e ristoranti, fino alla zona dell’emblematico faro dove contemplare la spiaggia.

Il Buddha di Aukana

Il Buddha di Aukana è un’enorme scultura di 12 metri, una statua scolpita nella roccia granitica del V secolo che si trova vicino la cittadina di Aukana, facilmente raggiungibile in tuk-tuk. Nel parco in cui si trova questa gigantesca statua non c’è molto altro, è facile trovare turisti, pellegrini e qualche monaco. È comunque uno dei luoghi dal grande fascino spirituale che vale la pena vedere.

Il grande Buddha di Aukana.

Ella

Ella è una piccola città sulle montagne dello Sri Lanka a circa 1000 metri di altezza, con buone infrastrutture dove i viaggiatori possono godersi i suoi meravigliosi paesaggi montuosi. Se ti piace la natura e fare escursioni attraverso i boschi, questo è il posto perfetto: arriva fino alla cima di Little Adam’s Peak per avere una vista eccellente sull’intera valle. Un altro interessante percorso corre lungo i binari del treno in direzione di Ella Rock, un belvedere spettacolare che si può raggiungere in tre ore di camminata.

Il viaggio in treno fino a Ella, in Sri Lanka.

Se si dispone di maggior tempo si può arrivare fino ad Adam’s Peak, una montagna di oltre 2200 metri che è anche un luogo di pellegrinaggio per molte religioni, sulla cui cima, se si riesce a salire 5 mila gradini, si può arrivare ad un santurario buddista. Il modo migliore per arrivare a Ella è in treno da Nuwara Eliya, in uno dei tour più belli del mondo.

Nuwara Eliya

Il percorso in treno tra Ella e Nuwara Eliya o viceversa vale già la pena del viaggio. Si tratta di una bella città in stile coloniale fra le montagne dello Sri Lanka, ricca di campi da tè, dal clima umido dove gli inglesi cercarono di produrre il miglior tè del mondo. La zona conserva ancora edifici di architettura coloniale, parchi e attrazioni, anche se la principale attrazione rimane lo spettacolare paesaggio naturale del luogo.

I campi di tè a Nuwara Eliya in Sri Lanka.

Con un tour dei campi del tè si può visitare e conoscere l’intero processo, dalla raccolta fra le donne nei campi attraverso la lavorazione nelle fabbriche, tra la cultura e gli scenari che offre questa incredibile isola.

Kandy

Kandy è la seconda città più grande dello Sri Lanka, nella zona montuosa centrale dell’isola, con un clima più fresco rispetto alle afose città della costa. Qui è consigliata una passeggiata intorno al lago Bogambara, una visita al Tempio di Buddha o nel vicino Giardino Botanico Reale di Peradeniya, a pochi chilometri. Kandy è anche il punto più indicato da cui prendere il famoso treno attraversa gli altipiani per raggiungere Ella o Nuwara Eliya, con paesaggi così belli da togliere il fiato.

Kandy in Sri Lanka.

Le spiagge nel sud dello Sri Lanka

Le spiagge di sabbia dorata nel sud dell’isola, con le palme da cartolina, sono il posto ideale per trascorrere qualche giorno di relax al mare in una vacanza in Sri Lanka. Sono tutte perfette e non è facile sceglierne qualcuna per fare un bagno o godersi il tramonto sorseggiando qualcosa da bere.

Una spiaggia esotica in Sri Lanka.

Molte località sono poco turistiche e la vita scorre lenta, gli abitanti locali accolgono con calore e curiosità i viaggiatori. Unawatuna, Mirissa e Medaketiya sono posti incantevoli per godersi il mare in Sri Lanka, passare delle belle giornate tra le escursioni dei dintorni e apprezzare le cultura e la cucina locale, molto esotica e stuzzicante.