Anche se non si trova sulla bellissima costa dell’Adriatico, la giovane capitale croata Zagabria è una destinazione molto visitata dai viaggiatori di tutto il mondo che visitano la parte più interna della Croazia: situata tra il fiume Sava ed il monte Medvednica, Zagabria è una città in cui si respira storia, cultura, modernità ma anche molta natura, con una varietà di possibilità per passare una vacanza indimenticabile.

Inizialmente Zagabria era divisa in due: Gradec e Kaptol. La prima, quella che oggi è conosciuta come Città Alta, era la zona in cui viveva la nobiltà, la seconda invece era il territorio del clero.

Zagabria in Croazia.

Vista di Zagabria, la capitale della Croazia.

Cosa vedere a Zagabria

Gradec, la Città Alta

Il suo centro storico, conosciuto anche come Città Alta, ha posti meravigliosi che sono diventati testimonianza della nascita di questa grande città, dove risaltano le stradine strette ed acciottolate, le piccole piazze dall’atmosfera romantica, ma anche i maestosi edifici e le chiese, come quella di San Marco che si trova nella piazza omonima ed è considerata la più importante. In realtà questa chiesa non è molto grande, è un piccolo edificio di culto risalente al XIII secolo con un portale gotico ed una torre campanaria, ma la sua particolarità è nel tetto, sulle cui tegole sono riprodotti lo stemma medievale della Croazia e l’emblema di Zagabria.

In questa piazza si trova anche il Parlamento croato (Sabor), il Palazzo del Ban (Banski Dvor) ed il vecchio municipio.

Chiesa di San Marco a Gradec Zagabria.

La Chiesa di San Marco nel centro storico di Zagabria.

Il modo più comune e rilassante di raggiungere la Città Alta è quello di prendere la funicolare, anche se vi si può salire camminando normalmente. Per esempio si possono salire le scale che arrivano fino al Viale Strossmayer, dove si ha una splendida vista di Zagabria, oppure camminare per via Radiceva, al termine della quale si trova la Porta di Pietra (Kamenita Vrata), l’unica porta rimanente delle antiche mura.

Passeggiando per via Tkalčiceva, una strada piena di negozi e caffetterie dove l’atmosfera è piacevole in qualsiasi momento della giornata, si può andare dalla Città Alta a Kaptol. Non sottovalutare anche le stradine laterali, che possono offrire scorci incantevoli spesso non considerati dai turisti.

Kaptol

Nella zona di Kaptol si trova la Cattedrale di Zagabria, costruita nell’XI secolo. Questo edificio religioso è stato danneggiato nel corso dei secoli da invasioni e terremoti, ma nel periodo della dominazione Ottomana è stato modificato in una sorta di fortezza.

Oggi si possono vedere resti del suo periodo medievale insieme ad elementi neogotici, molto più moderni, come le sue torri campanarie. All’interno della chiesa è sepolto Alojzije Stepinac, che è stato arcivescovo della città ed una delle figure più importanti della storia croata.

Cattedrale di Zagabria in Croazia.

La Cattedrale di Zagabria e il mercato di Dolac, nella zona di Kaptol.

Molto vicino alla Cattedrale si trova il Dolac, il mercato cittadino principale, che si può visitare la mattino tutti i giorni e magari anche fare qualche acquisto interessante da portare a casa.

La Città Bassa

Oltre a queste due originarie zone della città, l’espansione di Zagabria ha portato alla creazione di una nuova zona cittadina: la Città Bassa.

Qui si trova la piazza Ban Jelačić, considerata il centro della capitale, da cui parte via Ilica, la via più lunga della città di Zagabria. Questa è una delle zone più verdi, dove si trova anche il Teatro Nazionale Croato, uno splendido edificio in stile neobarocco e rococò.

Centro di Zagabria.

Piazza Ban Jelačić nella città bassa, il centro di Zagabria.

Altri luoghi da visitare a Zagabria

L’ampia offerta culturale di Zagabria, guidata da una grande varietà di musei, è un’altra delle attrazioni per conoscere meglio la città: tra questi risaltano il Museo Mimara in piazza Roosvelt, nella zona ovest della città, considerata una delle migliori gallerie d’arte in Europa; il Museo di Arte Contemporanea, nella parte sud, il più grande e moderno della Croazia; il Museo della Città di Zagabria, presso l’ex Convento delle Clarisse, che ospita la mostra più completa sull’origine ed il consolidamento della capitale croata.

La capitale croata ha il privilegio di offrire ai suoi visitatori grandi ed affascinanti scenari naturali, che oltre ad essere il polmone verde che da vita e colore al principale centro politico e finanziario del paese, offrono suggestivi punti d’incontro per le famiglie.

Tra questi ad esempio c’è il Parco Ribnjak, proprio nel centro della città, oppure il Parco Opatovina, non molto lontano dal precedente, e naturalmente Parco Maksimir che ha più di duecento anni, con numerosi alberi secolari, laghi artificiali e corsi d’acqua e diverse altre attrazioni che lo rendono uno dei luoghi da visitare obbligatoriamente.

Parco Maksimir a Zagabria.

Un viale dove passeggiare nel Parco Maksimir di Zagabria.

Uno dei posti allo stesso tempo più curiosi e da non perdere è il Cimitero Mirogoj, che si trova a nord di Kaptol ed è considerato uno dei più belli in Europa. Qui sono sepolti molti personaggi storici della Croazia.

Un altro vantaggio per chi visita Zagabria è la facilità di fare escursioni in posti bellissimi, come il Parco Naturale Medvenica, che si può raggiungere con la funivia, che comprende un territorio montuoso con grandi boschi, grotte, piste da sci, sentieri per le escursioni e percorsi ciclistici. Nel parco si trova un altro gioiello architettonico della Croazia, la Fortezza di Medvedgrad, costruita in epoca medievale a metà del XIII secolo per proteggere la città dalle invasioni di tartari e mongoli, che in quell’epoca erano una grave minaccia per l’Europa dell’est.

Fortezza Medvegrad e Parco Medvenica, vicino Zagabria.

La fortezza di Medvegrad che domina il Parco Naturale Medvenica, vicino Zagabria.

Domande frequenti su Zagabria

  • Dove si trova Zagabria?

Zagabria si trova nella parte nord-occidentale della Croazia, tra il Monte Medvenica ed il Fiume Sava. La sua posizione geografica nell’antica regione della Pannonia è in un punto perfetto tra Europa Centrale e Mar Adriatico.

  • Cosa mangiare a Zagabria?

La cucina di Zagabria, come quella di tutto il Paese, è influenzata sia dalle radici slave e austro-ungariche, dalla cucina tradizionale balcanica che dai piatti della gastronomia più mediterranea. Mangiare a Zagabria può essere un po’ costoso ma non mancano i ristoranti economici dove si mangia bene. Tra i piatti tipici da assaggiare c’è il burek (una pastasfoglia ripiena di formaggio, carne o spinaci) o il cevapi o cevapcici (un piatto alla griglia con carne trita speziata, la versione balcanica locale del kebab).

Mangiare a Zagabria.

Da provare anche il prosciutto dalmata accompagnato dalla aivar, una salsa croata fatta con i peperoni rossi. La buona birra croata ed i tradizionali vini dei vigneti secolari non mancano in ogni locale. Anche se hai un budget limitato, non ti preoccupare perchè in città ci sono tantissimi posti che permettono di mangiare street-food locale ed internazionale, pizza e panetterie dove preparano panini molto tipici. Qualcosa di più dolce? Allora prova i paprenjak, biscotti al pepe venduti ovunque, e i cioccolatini Kras, prodotti da decenni nella capitale croata.

  • Com’è il clima a Zagabria?

Il clima di Zagabria è considerato oceanico, piuttosto umido. Le estati sono calde e gli inverni freddi, senza una stagione secca ben definita. La temperatura media in inverno è di 1°C e in estate di 20°C, ma può facilmente superare i 30°C. Nei mesi invernali le nevicate sono abbastanza comuni, da dicembre a marzo, mentre piogge e nebbie sono abbastaza frequenti in autunno ma non mancano anche in altri periodi.